Home » Giusto peso per sempre » GENIUS TEST

GENIUS TEST

GENIUS TEST - SILVIA NATUROPATA ERBORISTA

Le domande più frequenti di chi si sottopone al GENIUS TEST

 

Cos’è la telesegmentometria funzionale? 

La telesegmentometria funzionale studia l’interferenza che un essere vivente (sia esso uomo, animale o vegetale) determina con la sua presenza nell’ambiente che lo circonda. Questo è possibile in quanto l’ambiente che ci circonda non è altro che un oceano invisibile costituito da onde elettromagnetiche di vario tipo e gli esseri viventi sono essi stessi produttori di onde elettromagnetiche benché molto deboli. La presenza di uno speciale sensore in prossimità di un essere vivente è in grado di cogliere questa interferenza un po’ come avviene quando avvicinandosi ad una radio la si disturba positivamente (la radio si sente meglio di prima) o negativamente. L’ambizione è quella di “leggere” all’interno di questa interferenza alla ricerca di informazioni utili. 

Cos’è la Bio-energetica? 

Le discipline bioenergetiche sono molto antiche. La stessa millenaria agopuntura spesso viene vista ed utilizzata come tecnica bioenergetica. In sintesi possiamo dire che le discipline bioenergetiche sono quelle che intendono studiare gli esseri viventi dal punto di vista delle loro “emissioni energetiche” la cui natura è elettromagnetica. Le emissioni bio-energetiche hanno due caratteristiche essenziali: 1) sono molto deboli 2) devono necessariamente stare intorno al corpo del soggetto emittente. Per tale ragione le abbiamo denominate Micro Energie Pericorporee (M.E.P.). 

La bioenergetica è una disciplina medica? 

La bio-energetica non è accettata come disciplina medica né ad oggi è stato dimostrato un suo qualche impiego utile in medicina. Nonostante i progressi fatti in questi ultimi anni, non si è ancora in grado di fornire dati scientificamente accettati. Per questa ragione è opportuno che l’operatore informi l’utente verbalmente o per scritto sulla natura e sullo scopo della tecnica usata. Non esistono a tutt’oggi prove di correlazioni tra alterazioni bio-energetiche e specifiche patologie. 

Perché effettuare una rilevazione bio-energetica? 

Le tecniche bio-energetiche di solito vanno a completare una consulenza medico-naturalistica. Ovviamente esse sono predilette da operatori che per loro scelta o convinzione sono interessati ad avvalersi di tali tecniche. Le nostre conoscenze attuali ci dicono che le informazioni ottenute sono probabilistiche e di fatto sono orientate a studiare l’ andamento o il comportamento delle bioenergie all’interno di una determinata situazione. L’esperienza insegna che utilizzare i dati bioenergetici utilizzando criteri adeguati e sapienza, può essere di aiuto nel processo decisionale dell’utilizzatore esperto che intende nel proprio progetto anche riarmonizzare il loro comportamento. Nella nostra decennale esperienza che ha permesso di effettuare migliaia di rilevazioni MEP, abbiamo potuto constatare che una riduzione del 30-40% degli eventi M.E.P. irregolari aumenta la sensazione di benessere del soggetto a vari livelli. Utilizzando un apposito questionario si è potuto mettere in evidenza che la “percezione dell’Energia Vitale” aumenta in modo significativo ( per il concetto di Energia Vitale si rimanda al testo citato) e in modo indipendente dallo stato di salute o malattia (ovviamente entro certi limiti per quest’ultima condizione) se si interviene in modo efficace, nelle aree energetiche MEP oggetto di eventi irregolari. Tale obiettivo si può ottenere riducendo eventi correlati con insorgenza di F.S. anche transitori e di diversa natura. 

Esiste un qualche rischio nel sottoporsi ad una rilevazione con strumentazione della Linea Genius Check? 

Non esiste nessun rischio nel sottoporsi ad una rilevazione con tali strumentazioni in quanto il soggetto non viene esposto a nessun segnale. Il rapporto rischio/beneficio si sposta quindi verso un ipotetico beneficio (aumento del benessere personale) a fronte di un rischio nullo. Per cui non dovrebbero esistere motivi particolari (se non ideologici- culturali) per opporsi ad una rilevazione. Il criterio pratico che si raccomanda è quello del rischio / beneficio: che rischio corro a seguire questa indicazione? E se ne ottenessi un vantaggio? 

 
commenti (0)
Privacy Policy